Angelo Moriondo è l’inventore della prima macchina a vapore per il caffè espresso. La sua famiglia proviene da una fabbrica di cioccolato.

A lui si deve l’invenzione della prima macchina da caffè espresso. Era esattamente il 1884 quando l’inventore, dopo aver avuto l’idea che cambierà per sempre il modo di fare il caffè, presenta la prima macchinetta del caffè, a vapore, durante l’Esposizione generale di Torino. Angelo Moriondo esibì la sua geniale invenzione in un chiosco adiacente l’entrata della Galleria dell’Elettricità dell’expo. Ecco la sua storia!

Chi è Angelo Moriondo: la biografia

Nato a Torino, il 6 giugno 1851, l’inventore proviene da una famiglia legata al cioccolato. Suo padre era infatti un imprenditore che, insieme al fratello e ad un cugino, fondò la Moriondo & Gariglio, una fabbrica di cioccolato. Anche Angelo nel corso del tempo divenne un vero e proprio imprenditore, tanto da diventare il proprietario del Grand-Hotel Ligure di piazza Carlo Felice e dell’American Bar nella Galleria Nazionale di via Roma a Torino. È morto a Marentino il 31 maggio 1914.

Nella giornata di lunedì 6 giugno Google ha deciso di dedicare all’inventore il Doodle della giornata disegnato dalla graphic designer Oliva When. Il motivo è presto svelato: proprio quel giorno è ricaduto il 171esimo anniversario della nascita dell’inventore. Non a caso il doodle è apparso color caffè.

L’invenzione della macchina del caffè

Negli anni in cui Moriondo inventò la prima macchinetta per avere un caffè bisognava attendere circa 5 minuti. Per questo durante l’evento di Torino tutti rimasero colpiti da quell’oggetto misterioso e affascinante in grado di fare 300 tazze di caffè in un’ora oppure 10 in un’unica volta. Durante quell’evento l’inventore venne premiato con una medaglia di bronzo. Inoltre ottenne il brevetto per progettare una nuova macchina a vapore per la preparazione economica e istantanea di una bevanda a base di caffè con metodo A. Moriondo.

Quest’invenzione fu la svolta della sua vita e gli permise di arrivare a servire più clienti rispetto a quelli della concorrenza. Tuttavia Moriondo non aveva intenzione di avviare una produzione industriale. Il primo a farlo fu, invece, Desiderio Pavoni nei primi anni del Novecento.

La vita privata di Angelo Moriondo

Per quanto riguarda la vita privata dell’inventore, sappiamo che è stato sposato, con Sinforosa Omegna, da cui ha avuto ben 4 figli: Giacomo, Margherita, Antonio e Caterina. La famiglia avrebbe vissuto a Merentino, un comune in provincia di Torino. Non si hanno informazioni su quello che fu il suo patrimonio.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 19-06-2022


Chi è Giuseppe Crippa, l’imprenditore diventato miliardario a 87 anni con le probe card

Chi è Christian Greco, il direttore del Museo Egizio