Patrizio Bertelli è l’amministratore delegato di Prada. Scopriamo la sua biografia: dai primi passi nella moda all’incontro con Miuccia.

Amministratore delegato di Prada, Patrizio Bertelli, con un grande fiuto per gli affari, ha rilevato la sua prima azienda quando aveva poco più di vent’anni, per poi diventare un grande imprenditore, in coppia con l’iconica Miuccia Prada. Scopriamo la sua biografia, dai primi passi nel mondo della moda all’incontro che gli ha cambiato l’esistenza, ovvero quello con la moglie.

Chi è Patrizio Bertelli: la biografia

Classe 1946, Patrizio Bertelli nasce il 6 aprile ad Arezzo. Dopo il diploma, nonostante suo nonno e il suo bisnonno fossero avvocati di una certa fama, sceglie di iscriversi alla facoltà di ingegneria dell’Università di Bologna. La sua passione per la moda e anche un sensibile fiuto per gli affari lo spingono ad abbandonare gli studi per rilevare un’azienda di pelletteria specializzata nella realizzazione di cinture. Siamo nel 1967 e Patrizio si mette alla guida della Sir Robert e, nel 1973, acquisisce anche la Granello, marchio che produce borse.

L’incontro che gli cambia la vita avviene nel 1977, quando conosce Miuccia Prada. Quest’ultima aveva da poco ereditato dal nonno il negozio situato presso la Galleria Vittorio Emanuele II a Milano, aperto nel 1913 dai fratelli Martino e Mario. Le le loro vite si intrecciano e, poco dopo, Patrizio diventa amministratore delegato di Prada e nel 1986 apre il primo punto vendita del brand a New York. Negli anni Novanta, il fiuto per gli affari di Bertelli spinge il Gruppo ad acquisire piccoli marchi, mossa che, nel 2011, porta l’azienda ad essere quotata alla Borsa di Hong Kong. In questo momento, Prada gestisce anche Miu Miu, Church’s e Car Shoe, marchi che portano la quotazioni dei titoli ad oltre 14 miliardi di euro.

L’unione professionale tra Patrizio e Miuccia cambia l’immagine di Prada, dando ai prodotti una dimensione moderna. Si sviluppano nuove collezioni ed etichette e vengono ristrutturate tutte le boutique: il resto è storia. Il brand è, ad oggi, uno dei maggiori rappresentati del Made in Italy in tutto il mondo. Non solo, nel 1993, con la nascita della Fondazione Prada, sono diverse le iniziative culturali proposte dall’entourage dell’azienda: mostre d’arte e d’architettura, festival cinematografici e tanto altro in ogni angolo del globo, da Parigi a Londra, passando per Seul e Tokyo.

Quanto guadagna Patrizio Bertelli?

Patrizio Bertelli e Miuccia Prada, stando a quanto sostiene Forbes, sono tra i dieci imprenditori più ricchi d’Italia. Nella classifica stilata dalla nota rivista nel 2020, l’imprenditore era al settimo posto, con un patrimonio di 4,6 miliardi di dollari, mentre la consorte occupava l’ottava posizione, anche se sarebbe un settimo ex-equo. Nel 2021, invece, è il nono uomo più ricco d’Italia e il 564esimo al mondo con un patrimonio di 5,3 miliardi di dollari. Come sono riusciti ad avere successo? Patrizio non ha alcun dubbio:

Un percorso comune con mia moglie Miuccia, che vale il 60% del progetto, io il 40%. La Prada di oggi è frutto della nostra incoscienza. Non pensare mai alle situazioni negative ma avere sempre un approccio positivo“.

Chi è Patrizio Bertelli: la vita privata

Patrizio Bertelli e Miuccia Prada, all’anagrafe Maria Bianchi, si sono incontrati nel 1977 e si sono sposati nel 1988. Dalla loro unione sono nati due figli: Lorenzo nel 1988 e Giulio nel 1990. Il primo sarà il successore di suo padre nell’azienda di famiglia, mentre il secondo, dopo gli studi di architettura, ha intrapreso a carriera di velista.

Lorenzo ha l’attitudine giusta. Questo passaggio mi sembra normale, visto che ho 75 anni e i miei 75 anni li ho spesi bene, mi sono divertito ho fatto tante cose, e si vede anche oggi“, ha dichiarato Patrizio nell’annunciare l’eredità di Prada al primogenito. Bertelli junior dovrebbe prendere le redini dell’azienda entro il 2025 perché “un piano di successione va pianificato bene, altrimenti non funziona“.

3 curiosità su Patrizio Bertelli

-Negli anni Settanta, Patrizio Bertelli era un velista professionista. Non solo, è stato patron di Luna Rossa e dal 2012 il suo nome è iscritto nell’albo d’oro dell’America’s Cup Hall of Fame.

-Nel 2000, Bertelli ha conseguito la laurea ad honorem in Economia aziendale presso l’Università di Firenze.

-Le sue passioni sono: vela, Porsche, vino e cucina toscana.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 05-12-2021


Chi è Lorenzo Bertelli, futuro Ceo di Prada ed erede di un impero

Chi è Luca Di Tanno, Consigliere Delegato del Gruppo Intergea S.p.A. e AD di Autoingros S.p.A.