Mondiali di calcio: una breve storia e alcune curiosità sulla Coppa del Mondo, la manifestazione sportiva più amata.

Ogni quattro anni diventiamo tutti tifosi. Ci riuniamo intorno a televisori, smartphone e laptop per guardare la Coppa del Mondo, i Mondiali di calcio. I migliori giocatori competono per il trofeo più ambito nello sport. Anche se, bisogna ammetterlo, il torneo di quest’anno è particolarmente controverso. Si terrà in Qatar, per la prima volta in un Paese arabo, e per la prima volta in inverno, costringendo i campionati nazionali a una pausa. Non ci sarà l’Italia, per la seconda volta consecutiva esclusa in fase di qualificazione. Tuttavia, è certo che gli appassionati difficilmente si perderanno una partita. Per prepararci all’evento, ecco una breve storia e alcune curiosità sui Mondiali di calcio.

Storia della Coppa del Mondo

Il primo torneo di Coppa del Mondo si svolse in Uruguay nel 1930. Il primo gol nella storia della Coppa del Mondo venne segnato dal francese Lucien Laurent. L’Uruguay vinse il torneo, battendo l’Argentina 4-2 in finale. La Coppa del Mondo tornò nel 1934, questa volta ospitata dall’Italia. I padroni di casa raggiunsero la finale e vinsero contro la Cecoslovacchia. Anche nel 1938, in Francia, a conquistare il trionfo furono gli Azzurri, per la seconda volta nella storia.

Il pallone degli Europei 2021
Pallone di calcio

La Coppa del Mondo non si svolse più fino a quando non si tenne in Brasile nel 1950. I padroni di casa raggiunsero la finale ma furono sconfitti dall’Uruguay nel famoso “Maracanazo“. Di lì in avanti la leggenda è diventata mito, e grazie ai Mondiali sono nate alcune delle storie sportive più importanti del mondo sport.

In questa competizione ha brillato maggiormente la stella di Pelé, l’Italia è entrata nella storia con la celeberrima partita con il Brasile finita 4-3, si è consacrata nel Mundial del 1982 con la terza vittoria, firmata Paolo Rossi. In Messico nel 1986 Maradona ha trascinato al successo la sua Argentina, mettendo a segno il gol più bello di tutti i tempi con l’Inghilterra. E poi ancora i trionfi della Germania, i successi del Brasile, la nascita di una super-Francia, i trionfali Mondiali tedeschi del 2006, ultimo squillo per gli Azzurri, allenati da Lippi.

La storia della Coppa del Mondo è una storia ricca di miti e di personaggi che hanno impresso il proprio nome nel mondo dello sport, ed è questo forse che rende questo torneo il più seguito e atteso su tutto il pianeta.

Il Mondiale in numeri

La Coppa del Mondo è sempre un momento per i fan di tutto il mondo di riunirsi e celebrare lo sport del calcio. Quest’anno, il torneo è ospitato in Qatar e va in scena dal 20 novembre al 18 dicembre. Ecco alcuni fatti interessanti su questa competizione che potresti non conoscere:

– la Coppa del Mondo si tenne per la prima volta nel 1930 e fu vinta dall’Uruguay;

– la Coppa del Mondo si tiene ogni quattro anni;

– in totale, ci sono stati 21 tornei di Coppa del Mondo fin qui (quella qatariota sarà la ventiduesima edizione);

– la Coppa del Mondo è stata vinta da 8 nazionali diverse (Brasile, Germania Italia, Argentina, Francia Urugauy, Spagna, Inghilterra);

– il Brasile è il paese con il maggior numero di vittorie in Coppa del Mondo, con 5 trofei.

– la Francia è l’attuale campione del mondo, avendo vinto il torneo nel 2018.

– la Coppa del Mondo è l’evento sportivo più visto al mondo, con circa 3,5 miliardi di persone che si sintonizzano per guardare la partita finale;

-Il record per il maggior numero di gol segnati in Coppa del Mondo in un singolo torneo è di 27, stabilito dall’Ungheria nel 1954.

– la Coppa del Mondo è stata ospitata in 18 paesi diversi (considerando che nel 2002 l’evento è stato condiviso da Giappone e Corea del Sud).

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 15-11-2022


Parola d’ordine sicurezza: ecco come proteggere il proprio computer

Quoziente familiare: cos’è e come funziona il modello francese che la Meloni vuole introdurre in Italia