Bellissima iniziativa da parte di Salemi, comune di Trapani: chi adotta un cane ottiene la riduzione della Tari. Scopriamo i dettagli.

Il Comune di Salemi, in provincia di Trapani, ha deciso di combattere il randagismo con un’iniziativa che va senz’altro premiata. I cittadini che adottano un cane da uno dei canili di zona ottiene una riduzione della Tari, ovvero la tassa sui rifiuti che si paga con cadenza annuale. Vediamo il progetto nei dettagli.

Trapani: chi adotta un cane ottiene la riduzione della Tari

Il randagismo è un problema che affligge tutta Italia, specialmente il Sud. E’ per incentivare l’adozione di amici a quattro zampe che Salemi, comune in provincia di Trapani, ha deciso di lanciare una iniziativa ai suoi cittadini. Quanti accolgono in casa un cane randagio ottengono la riduzione della Tari, fino ad un massimo di 350 euro.

L’approvazione del regolamento che prevede sgravi Tari sulle adozioni dei cani è una splendida notizia. Da parte mia un plauso a questa iniziativa consiliare“, ha dichiarato Domenico Venuti, sindaco di Salemi. Il progetto coinvolge tutti gli amici a quattro zampe ospitati presso il rifugio sociosanitario di Salemi e le altre strutture convenzionate con l’ente.

La riduzione della Tari, come si legge sul regolamento dell’iniziativa, non è cumulabile con altri progetti che prevedono sconti sulla medesima tassa. Nei prossimi giorni, inoltre, sul sito del Comune di Salemi saranno consultabili le schede, corredate di foto, di tutti i cani adottabili. Per adottare un cane ed ottenere lo sconto sulla tassa dei rifiuti basta presentare la domanda presso gli uffici comunali preposti.

Salemi combatte il randagismo con la speranza di non fallire

Stando ai dati regionali sul randagismo pubblicati sul sito del Ministero della Salute, al 31/12/2020, gli ingressi nei canili sanitari siciliani sono stati ben 4,956, mentre le adozioni sono state solo 1,759. Considerando che dopo la pandemia da Covid-19 i cani abbandonati sono stati tantissimi, si comprende il motivo che ha spinto il Comune di Salemi a lanciare l’iniziativa. Speriamo solo che i cittadini, dopo aver ottenuto la riduzione della Tari, non tornino indietro per restituire gli animali. Le adozioni nel periodo Coronavirus, d’altronde, insegnano.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 15-07-2022


Estate 2022 e Covid: in quali Paesi occorre indossare le mascherine

I tappi dalle bottiglie di plastica non si staccheranno più: l’Unione Europea ha deciso