Le app utili per confrontare i prezzi della benzina tra i vari gestori al fine di ottimizzare le spese di rifornimento del carburante.

Con l’entrata del nuovo anno e dopo l’inizio della guerra fra Russia e Ucraina il prezzo della benzina e, in generale, dei carburanti è lievitato consistentemente. Trovare il rifornitore più vantaggioso, senza un valido aiuto, è un’impresa alquanto ardua. Pertanto, vi consigliamo le applicazioni da scaricare sullo smartphone al fine di confrontare i prezzi e risparmiare, nonostante i rincari.

App per confrontare i costi della benzina

Tra le app che si possono consultare per risparmiare sul costo per il carburante possiamo scaricare Fuelio, disponibile per piattaforme iOS e Android. L’applicazione monitora i consumi e i costi del carburante, avvalendosi dell’interazione con Google Maps, Drive e Dropbox.

App per prezzi benzina
App per prezzi benzina

Fuel Flash, scaricabile solo su dispositivi Android, permette di visualizzare i prezzi di più di 60 mila stazioni di rifornimento italiane, ma anche austriache, francesi, tedesche, portoghesi e spagnole.

Sia per Android che per iOS, possiamo scaricare Gaspal che consente all’utente di scoprire i prezzi di tutte le stazioni di servizio, fornendo la mappa del distributore più economico. Dà all’utente, inoltre, anche l’opzione di registrare le spese sostenute per il carburante.

App per risparmiare sul carburante

Proseguiamo con Ecomotori, solo per Android, che fornisce una mappa dettagliata dei fornitori di benzina, gas e punti in cui poter trovare colonnine elettriche. C’è, poi, BenzinLitre – anch’essa disponibile solo per Android – che fornisce all’utente i migliori prezzi dei diversi carburanti sul mercato, tra cui anche il diesel.

Citiamo, poi, Prezzi Benzina, disponibile per entrambi le piattaforme mobili, che consente di consultare un’ampia lista di distributori e i prezzi che mettono a disposizione per l’utenza. Infine, nella lista possiamo annoverare anche Il Pieno 2, solo per Android, che permette di tracciare le spese di manutenzione e rifornimento della propria auto, nonché di ricercare i distributori più economici di Spagna, Germania, Austria e Francia, oltre a quelli dell’Italia.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 11-03-2022


Russia e Ucraina non volevano la guerra: il murale di Laika per le donne

Banca Etica investe 15 milioni di euro nell’imprenditoria femminile