Segnate sul calendario la data del 20 ottobre: il servizio pubblico fa partire lo spegnimento dei segnali e la nuova Tv HD.

È ormai imminente la riorganizzazione delle frequenze della televisione italiana. Dal 20 ottobre 2021 ci sarà il primo switch-off tecnico che riguarda il servizio pubblico. I televisori che non ricevono i canali in HD (l’alta definizione) avranno a disposizione temporaneamente soltanto Rai 1, Rai 2, Rai 3 e Rai News 24. Per vedere tutte le altre reti sarà necessario avere un televisore HD o un decoder in alta definizione.

Quali sono i canali Rai visibili dal 20 ottobre 2021

Le reti oggetto dello switch-off tecnico della Rai sono i canali tematici: Rai 4 e Rai 5, Rai Movie e Rai Premium, Rai Storia e Rai Scuola, Rai Sport, Rai Yoyo e Rai Gulp.

La nuova televisione digitale, già avviata a livello europeo grazie ai rinnovati standard tecnologici, permetterà la liberazione della banda 700 MHz, le trasmissioni in alta definizione e il miglioramento della qualità del segnale. Aumenteranno inoltre i servizi grazie al maggior numero di televisori connessi a internet.

Il governo, con la legge di Bilancio 2019, ha stanziato 151 milioni di euro di incentivi per prevenire gli inevitabili disagi e favorire il passaggio tecnologico.

Una donna cambia canale
Come cambia la Tv italiana dal 20 ottobre 2021

Chi ha un vecchio televisore, acquistato prima del 22 dicembre 2018 e che quindi non risulta più idoneo ai nuovi standard di trasmissione, può usufruire del bonus rottamazione. L’incentivo prevede uno sconto del 20% sul prezzo d’acquisto di un nuovo televisore fino a un importo massimo di 100 euro.

Per usufruire del contributo, oltre al televisione acquistato prima del 22 dicembre 2018, è necessario essere residenti in Italia e in regola con il pagamento del canone al servizio di radiodiffusione.

Nuovo digitale terrestre, bonus per Tv e decoder

Il Ministero dello Sviluppo economico ha previsto pure un bonus decoder. In questo caso, l’acquisto di un decoder con gli standard DVB-T2 – HEVC Main10 è supportato da un contributo fino a 30 euro.

Il bonus decoder è richiedibile dalle famiglie con Isee fino a 20mila euro, quello rottamazione è senza limiti di Isee. L’agevolazione è disponibile fino al 31 dicembre 2022.

Il Mise ha lanciato un portale tematico per fornire tutte le informazioni aggiuntive, dalla road-map di coinvolgimento del territorio nazionale alla verifica per capire se il proprio televisore può ricevere il nuovo segnale.

ultimo aggiornamento: 13-10-2021


L’installazione artistica di Bvlgari che celebra il serpente della maison

Le 100 imprese italiane che eccellono in materia di sostenibilità ambientale