Se la proposta sarà approvata, le società dovranno rivelare informazioni sul mittente e sul destinatario dei trasferimenti di criptovalute.

Il Parlamento dell’UE ha votato per promuovere nuove norme antiriciclaggio che richiederebbero ai fornitori di servizi di criptovalute europei di raccogliere e verificare le informazioni sui proprietari effettivi di tutti i portafogli self-hosted (o “non ospitati”). L’industria delle criptovalute percepisce questa misura come una minaccia alla finanza decentralizzata e molte altri comparti del settore.

Criptovalute: il Parlamento Europeo interviene sul regolamento

Le commissioni del Parlamento europeo hanno votato a favore del nuovo regolamento sul trasferimento di fondi che riguarda i portafogli crittografici non ospitati.

La commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni del Parlamento europeo (LIBE) e la commissione per i problemi economici e monetari (ECON) hanno votato per approvare le modifiche al documento, al fine di richiedere la verifica dell’identità dei proprietari di portafogli non ospitati prima di una transazione. Il disegno di legge non è nella fase finale dell’iter legislativo: ci sarà, infatti, una sessione plenaria prevista per aprile.

Bitcoin - Criptovalute
Bitcoin – Criptovalute

I legislatori sperano di garantire la tracciabilità dei trasferimenti tra i fornitori di servizi crittografici e i cosiddetti portafogli unhosted in modo da poter identificare meglio possibili transazioni sospette e potenzialmente bloccarle.

Portafoglio non ospitato: la definizione

Portafoglio non ospitato è un termine utilizzato dalla Financial Action Task Force e dal Financial Crimes Enforcement Network degli Stati Uniti, adottato anche da altri enti governativi e di regolamentazi one. Ciò significa che un individuo mantiene le proprie chiavi private, note nel settore delle criptovalute come “portafoglio” o “portafoglio self-hosted“.

I portafogli self-hosted consentono alle persone di effettuare transazioni su Internet su base peer-to-peer, il che significa che nessun altro individuo o entità è parte della transazione. Pertanto, il Parlamento Europeo ha l’obiettivo di regolamentare ulteriormente il settore con l’introduzione di intermediari regolamentati.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 14-04-2022


Carta della disabilità 2022: come funziona e cosa fare per richiederla

La suonatrice d’arpa più brava del mondo è italiana e arriva dalla provincia di Bari