Grazie al Passive Cooking, ovvero la Cottura Passiva, è possibile ridurre le emissioni di CO2e fino all’80%.

“Un paio di minuti possono fare la differenza”: è questa la frase con la quale Barilla ha deciso di partire per spiegare ai consumatori come risparmiare gas. Questi sono infatti tempi duri in quanto a disponibilità di gas e, di conseguenza, nell’impatto delle bollette che stanno avendo un aumento vertiginoso dei costi. Ecco dunque che, tra le soluzioni, si parla di Passive Cooking, un modo alternativo di cucinare che permette un risparmio maggiore rispetto alla cottura tradizionale. La Cottura Passiva permette infatti di ridurre fino all’80% di emissioni di CO2e.

Come si utilizza il metodo della Cottura Passiva

Cucinare con il metodo Passive Cooking è molto semplice. Basta mettere l’acqua a bollire e, quando raggiunge il bollore, versare la pasta. Dopo due minuti si può spegnere il fornello, si mette il coperchio e si aspetta il tempo previsto dalla cottura. Il tempo va calcolato dopo i due minuti di fuoco accesso: dunque se la pasta prevede, ad esempio, 10 minuti di cottura bisognerà fare 2+10.

E poi la pasta sarà pronta! Questo metodo, noto anche come cottura a fuoco spento, esiste dalla metà dell’800. Ovviamente non funziona solo con la pasta Barilla ma con qualsiasi altro marchio. Se si pensa che nel mondo vengono preparate circa 16 tonnellate di pasta, e vengono servite circa 400 milioni di porzioni di pasta al giorno, adottare tutti insieme nuovi metodi di risparmio può essere un primo passo.

Pasta Barilla
Pasta Barilla

Passive Cooker: la nuova invenzione della Barilla

La famosa azienda di pasta, che ha visto un cambio di logo, ha deciso di aiutare ancora più in concreto i consumatori verso il risparmio. Per questo ha ideato il Passive Cooker, il primo smart device per cucinare la pasta riducendo le emissioni di CO2e. Questo dispositivo intelligente aiuta il consumatore ad adottare il metodo della Cottura Passiva supportandolo nei tempi corretti e nel procedimento giusto. Il dispositivo si applica al coperchio e si può associare al proprio smartphone. Quando rivela il bollore dell’acqua avvisa di versare la pasta, mentre dopo due minuti dice di spegnere il fornello. Infine il Passive Cooker avviserà quando la pasta è pronta.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 21-10-2022


Fondi pro vita: arrivano 400mila euro in Piemonte

Il principe Harry e Meghan Markle donano 1 milione di dollari a donne meritevoli e bisognose di sostegno