Molte persone preferiscono eludere notizie in rete e informazioni al TG, poiché angosciati da eventi come emergenze sanitarie e guerre.

L’elusione delle notizie è un fenomeno di attualità. A causa di avvenimenti angoscianti – legati alla guerra in Ucraina e i due anni di pandemia di Coronavirus ad esempio – molte persone scelgono, sempre più spesso, di prendersi una pausa dall’informazione, completamente o almeno temporaneamente, per non subire la pressione di aggiornamenti – in gran parte – negativi.

Elusione delle notizie: le persone si prendono una pausa dall’informazione

Le persone hanno bisogno di una pausa dalle notizie? Un recente studio, intitolato Taking a Break from News, guidato dal professore di giornalismo Mikko Villi dell’Università di Jyväskylä e composto da ricercatori provenienti da cinque paesi, offre una panoramica completa e articolata dei fattori che determinano l’elusione delle notizie in diversi contesti culturali. La ricerca si basa su interviste con quasi 500 consumatori, ubicati in Finlandia, Argentina, Israele, Giappone e Stati Uniti.

Notizie e giornali online
Notizie e giornali online

L’elusione delle notizie non sarebbe legata solamente ragioni personali, ma anche a contesti temporali e socioculturali diversi. In particolare, vengono individuati due fattori che influenzerebbero l’evitamento delle notizie: uno di tipo cognitivo, l’altro di tipo emotivo. Nei fattori cognitivi, sono evidenziati il contesto e il paese di riferimento, mentre i fattori emotivi sono condivisi dal campione, da persone di diversi paesi.

L’allontanamento dal flusso delle notizie non è necessariamente permanente, perché è fortemente legato a una specifica persona, al periodo storico di riferimento e al corso degli eventi che lo caratterizzano. Per quanto riguarda i fenomeni attuali, si può ipotizzare che la pandemia di COVID-19 e la guerra in Ucraina stanchino molto le persone, tanto da farle allontanare dalle fonti principali di informazione, come internet, telegiornali e giornali.

La negatività trasmessa dai mezzi di informazione

L’elusione emotiva delle notizie, a sua volta, è correlata alle caratteristiche degli eventi comunicati tramite i media che, in gran parte, hanno un carattere negativo. Le notizie tendono a trattare cose spiacevoli e deprimenti, come gravi incidenti, guerre, attacchi terroristici e catastrofi naturali.

In questo modo, quando le persone evitano di aggiornarsi sugli eventi dell’attualità, non dimostrano solamente di essere stanche, ma esprimono anche diversi sentimenti come paura, tristezza e disgusto. Pertanto, l’evitare le notizie di questo genere ha spesso a che fare con l’autoprotezione e col desiderio di evitare una forte tensione emotiva.

Principalmente, sono i giovani adulti – di età compresa tra 18 e 34 anni – a mostrare tale atteggiamento. Per quanto riguarda la guerra in Ucraina, l’elusione delle notizie sarà probabilmente sia cognitiva che emotiva.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 08-04-2022


Vinitaly 2022, il festival del vino torna in presenza dopo 2 anni di stop: le date

La guerra in Ucraina ha fatto scoppiare una crisi alimentare: le motivazioni