Forbes ha stilato la lista dei 30 Under 30 Europe 2022 nella quale, per l’Italia, spiccano i Maneskin e non solo. Ecco tutti i dettagli.

Popolari sui social media, hanno circa 27 anni e lavorano più di 60 ore a settimana. Sono questi i primi tratti che accomunano i i giovani della lista 30 Under 30 Europe di Forbes per il 2022, da tenere d’occhio. A questi dati si aggiungono poi altre caratteristiche: per il 58% sono uomini mentre per il 41% donne e per l’1% non binari. Per ogni dieci membri della lista, infine, sette reputano un vantaggio avere meno di 30 anni.

I Maneskin tra gli italiani nella lista di Forbes

Fra i nomi individuati da Forbes 12 sono italiani e quattro sono stati scelti come volti da copertina per una delle categorie. Queste ultime sono: intrattenimento, finanza, arte e cultura, social impact, media & marketing, sport e videogiochi, tecnologia, retail & e-commerce, scienza e salute, manifattura e industria. Tra i quattro volti da copertina spiccano i Maneskin, scelti per la categoria intrattenimento. A Marco Cancellieri, invece, va la copertina della categoria finanza: 27enne, nel 2015 ha fondato con due soci Trade Republic. Si tratta di un’azienda che, tramite app, permette di scambiare azioni, derivati e criptovalute.

Gli altri due italiani da copertina sono Khabane “Khaby” Lame, per la categoria arte e cultura, e Giulia Pedretti per la categoria manifattura e industria. Il 22enne Khaby è la seconda persona al mondo più seguita su Tik Tok con 137 milioni di followers e da gennaio è il testimonial del brand Hugo Boss. Giulia Pedretti, invece, ha 26 anni, bresciana ma ormai residente a Londra. Ha fondato la società Arteak, che si occupa di servizi di consulenza nei settori di salute, sicurezza, ambiente, oli & gas, costruzioni, energia, reti di trasporto, cantieristica, petrolchimico, farmaceutico, telecomunicazioni e manutenzione impianti.

Maneskin
Maneskin

Chi sono gli altri italiani nella lista di Forbes

Tra gli altri otto italiani presenti nella lista di Forbes c’è Ghali, nella categoria intrattenimento. Oltre ad essersi affermato ormai con la sua musica Ghali si è contraddistinto per la collaborazione con Benetton per l’arrivo sul mercato di un hijab sia per donne che per uomini. Sempre per l’intrattenimento c’è poi Daniele Truocchio, compositore e produttore musicale di diverse serie tv.

Per la categoria media & marketing ci sono Normanno Pisani e Fabrizio Romano. Il primo, 29enne, è la sesta persona assunta in Europa da Tik Tok. Invece Fabrizio Romano è un giornalista sportivo da 7,7 milioni di followers su Twitter e 6,8 milioni su Instagram. La 29enne Fabia Miorelli è stata inserita invece nella categoria manifattura e industria ed è una ricercatrice del German Aerospace Center.

Jacopo Benedetti, Federico Mattia Dolci, Giacomo Grattirola, Luca Cartechini e Gian Maria Gramondi fanno parte della categoria tecnologia. I primi tre hanno fondato Boom a Milano, un’azienda con 100 dipendenti che utilizza l’intelligenza artificiale e offre servizi fotografici on demand. Cartechini e Gramondi, invece, hanno fondato l’anno scorso Shop Circle. E’ una startup che si occupa di app per l’e-commerce. Infine il 24enne Lorenzo Sani è stato inserito nella categoria retail & e-commerce ed è co-fondatore di Shopscribe, azienda che consente ai negozianti di vendere abbonamenti per la loro merce.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 16-05-2022


Il prezzo della guerra: l’invasione della Russia è costata 600 miliardi di dollari all’Ucraina

Genova, pronta la casa per famiglie dell’Ospedale Gaslini: inaugurato il Covo degli orsi