Il Gruppo Calzedonia acquisisce un’altra eccellenza del Made in Italy: la casa di moda e creazioni dello stilista sardo Antonio Marras.

La maison Marras entra a far parte del Gruppo Calzedonia. L’azienda veneta, proprietaria di sette marchi nel settore dell’abbigliamento e del fashion retail, ha acquisito l’80% della società dello stilista Antonio Marras. Il designer sardo è famoso per le sue sperimentazioni e per la collezioni che pongono un’attenzione meticolosa all’artigianato, realizzate completamente a mano e rigorosamente in edizione limitata nella sua casa-studio ad Alghero.

Marras rilevato da Calzedonia all’80%

Calzedonia ha deciso di puntare sulle creazioni di Marras per svilupparne tutte le potenzialità sul mercato. Il gruppo di Sandro Veronesi è pronto ad un forte investimento per rilanciare il marchio e a mettere a disposizione della maison dello stilista la lunga esperienza maturata nel retail e nella produzione. Oltre al brand storico Calzedonia, oggi il gruppo include Intimissimi, Intimissimi Uomo, Tezenis, Falconeri, Atelier Emé e Signorvino.

Antonio Marras continuerà il lavoro creativo su abiti, accessori e complementi di arredo (con Casa Marras si dedica a ceramiche, tessuti, carte da parati, coperte), alternati ai progetti di costumistica, alle opere d’arte (dalla pittura alle mostre fotografiche) e alle regie per rappresentazioni teatrali. “Sono felice di aver concluso questo accordo con Sandro Veronesi – fa sapere Marras in una nota –. Finalmente mi potrò dedicare esclusivamente all’aspetto creativo certo che al mio fianco ci sono professionisti di altissimo spessore che mi accompagneranno in questa nuova avventura”.

Una sfilata di moda alla Fashion Week
L’arte di Antonio Marras entra nel Gruppo Calzedonia

Questo accordo – spiega Sandro Veronesi – rappresenta l’ingresso del nostro gruppo in un mondo di alta esclusività e creatività per noi nuovo e quindi da affrontare con prudenza e rispetto. Siamo però convinti che l’arte e l’intuito di Antonio Marras supportati dalla nostra organizzazione, possano dare ottimi frutti”. Fino ad ora Calzedonia si era limitata alle acquisizioni di Falconeri (la linea di cashmere e filati pregiati) ed Atelier Emé per i vestiti da sposa e l’abbigliamento da cerimonia.

Con maison Marras il gruppo accoglie un’altra eccellenza Made in Italy. Grazie soprattutto all’aumento delle vendite sul canale e-commerce, Calzedonia ha chiuso il 2021 con un fatturato di 2,5 miliardi di euro, facendo segnare un aumento del 29,1% a cambi correnti rispetto al 2020 e del 3,9% rispetto al 2019. Complessivamente i punti vendita dell’azienda sono 5.076, di cui 1.788 in Italia e 3.288 all’estero.

Gruppo Calzedonia, fatturato da record nel 2021

Calzedonia punta forte verso l’haute couture e la sua capitale, Parigi. In occasione del decimo anniversario di Signorvino, le enoteche di vini 100% italiani di qualità della società veneta, Veronesi ha annunciato la volontà di portare i wine shop nella città francese.

Il nostro obiettivo oggi – racconta il fondatore del gruppo a Forbes è giungere a Parigi, la meta più ambiziosa. In Italia c’è una tale varietà di vini da farci pensare di poter valorizzare i nostri prodotti anche all’estero, per portare la ricchezza vitivinicola del nostro Paese ovunque in Europa”.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 15-09-2022


Raffaella Carrà, la dedica dell’IPZS: il suo volto su una moneta da 5 euro

Trani e la Toscana sono i luoghi ideali per trascorrere le vacanze anche fuori stagione