Per l’iniziativa Mi illumino di meno, la regione Puglia ha deciso di spegnere castelli, parchi e musei per salvaguardare l’ambiente.

Musei, castelli e parchi archeologici al buio, per cinque minuti, per tutelare il pianeta e ammortizzare il consumo energetico. Questa la mossa messa in atto dalla regione Puglia che ha seguito l’iniziativa Mi illumino di meno che promuove uno stile di vita che rispetti l’ambiente, con un piccolo gesto che può fare davvero la differenza.

Mi illumino di meno: in cosa consiste?

La Direzione Regionale Musei della Puglia ha deciso di prendere parte alla XVIII edizione di Mi illumino di meno, campagna di sensibilizzazione che mette in evidenza un tema molto importante per quel che concerne l’ecosostenibilità: il risparmio energetico, un tema fortemente centrale nell’attualità del mondo, che risente anche di forti scossoni per quanto riguarda i costi dell’energia, per il conflitto che si sta svolgendo in Ucraina.

Castel del Monte - Puglia
Castel del Monte – Puglia

Castelli, musei e parchi archeologici rimangono al buio l’11 marzo, per cinque minuti – dalle 18.00 alle 18.05 – per inviare un messaggio molto importante alla popolazione, sensibilizzando i cittadini alla sostenibilità ambientale per la tutela del pianeta.

L’importanza della bicicletta e delle piante

Luca Mercuri, direttore regionale di Musei della Puglia, ha rivelato, in merito all’adesione all’iniziativa Mi illumino di meno, “Il messaggio è chiaro ma mai ripetuto abbastanza. In un momento così difficile proprio a causa dei rincari energetici, l’adesione all’iniziativa da parte del nostro Istituto, particolarmente sensibile alle iniziative ambientali, ha ancora più valore e significato“.

E ritorna in auge l’importanza di mezzi di trasporto che non inquinino: tra questi, c’è sicuramente la bicicletta che non ha bisogno di carburante e che rispetta l’ambiente al 100%. Anche le piante assumono un ruolo molto importante in un’ottica di tutela dell’ambiente, in quanto la flora restituisce ossigeno.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 12-03-2022


Banca Etica investe 15 milioni di euro nell’imprenditoria femminile

Guerra Ucraina: 300 profughe saranno assunte negli hotel dell’Emilia Romagna