Date e orari, squadre, gironi e tabellone, stadi e diritti tv della Coppa del Mondo Qatar 2022: ecco come prepararsi a uno degli eventi più amati dagli sportivi, anche senza l’Italia.

Qatar 2022 sarà il secondo campionato mondiale di calcio consecutivo senza l’Italia. Dopo la delusione di Russia 2018 con Giampiero Ventura in panchina e l’eliminazione nella doppia sfida con la Svezia, la nazionale azzurra campione d’Europa allenata da Roberto Mancini ha fallito miseramente la qualificazione, arrivando seconda nel Gruppo C dietro la Svizzera e perdendo in casa lo spareggio contro la Macedonia del Nord, poi eliminata dal Portogallo nella finale play-off.

Qatar 2022: date, stadi, gironi e tutto quello che c’è da sapere

Un vero peccato per l’Italia quattro volte campione del mondo. La nazionale non parteciperà ad un Mondiale storico: si gioca per la prima volta nella penisola arabica e tra l’autunno e l’inverno. Una scelta inevitabile: d’estate a Doha, Lusail e dintorni le temperature sono proibitive e raggiungono spesso i 40 gradi. La FIFA ha quindi preferito evitare quello passato alla storia come l’inferno di USA 1994, quando i primi Mondiali statunitensi si giocarono con un’umidità del 100% e temperature di 37-38 gradi.

Il logo di Qatar 2022
Qatar 2022 sarà l’ultima edizione del Mondiale a 32 nazionali

Nonostante l’assenza dell’Italia e di altre compagini come Egitto, Norvegia e Svezia di campioni quali Mohamed Salah, Erling Haaland e Zlatan Ibrahimovic, Qatar 2022 si preannuncia come un Mundial avvincente e infuocato. Non c’è una netta favorita: la Francia è campione in carica, subito dietro ci sono il Brasile, l’Argentina, la Spagna, la Germania e l’Inghilterra. Ma attenzione alle rivelazioni, dalla Danimarca al Senegal campione d’Africa. Prima del calcio d’inizio, ecco tutte le informazioni da conoscere sulle date, il tabellone, gli stadi e la diretta televisiva dei match in programma.

Mondiali Qatar 2022: date e orari

Come detto, Qatar 2022 si disputa in autunno. Le date sono dal 21 novembre al 18 dicembre. La partita inaugurale è tra Senegal e Paesi Bassi e si gioca lunedì 21 nell’orario inedito delle 11 di mattina. Non saranno i padroni di casa ad aprire il Mondiale perché l’Ecuador, la squadra che affronta il Qatar, è 8 ore indietro rispetto al Paese arabo e le opportunità di audience hanno spinto gli organizzatori a fissare la gara d’apertura della nazionale qatariota lo stesso giorno ma nella fascia pomeridiana delle 17.

Il Qatar è 1 ora avanti rispetto all’Italia, ma non c’è l’ora legale: dunque, con lo stesso offset UTC per tutto l’anno, a novembre e dicembre le ore di scarto saranno 2. Gli orari delle partite nella fase a gironi sono le 11, le 14, le 17 e le 20; nella fase a eliminazione diretta si passa alle 16 e alle 20 per gli ottavi di finale, solo alle 20 per quarti e semifinali. Le finali per il titolo e per il terzo posto si giocano alle 16.

Mondiali Qatar 2022: i gironi e le squadre

Qatar 2022 è un Mondiale a 32 squadre divise in 8 gironi. Dal 2026, quando si giocherà in estate tra Stati Uniti, Messico e Canada, si passerà alla formula a 48 nazionali. I gruppi si presentano piuttosto equilibrati. Quello più ostico è il girone E, nel quale si affrontano Germania e Spagna, l’outsider Giappone (che ha però dominato le qualificazioni nel suo gruppo vincendo 8 partite su 8 e subendo solo 2 reti) e la vincente del play-off tra Costa Rica e Nuova Zelanda. Avrà filo da torcere pure il Brasile di Tite (al suo ultimo Mondiale sulla panchina verdeoro) con avversari tosti come Camerun, Serbia e Svizzera.

Gruppo A: Ecuador, Qatar, Paesi Bassi, Senegal
Gruppo B: Inghilterra, Iran, Stati Uniti, vincente Galles-Scozia/Ucraina
Gruppo C: Arabia Saudita, Argentina, Messico, Polonia
Gruppo D: Danimarca, Francia, Tunisia, vincente Perù-Emirati Arabi Uniti/Australia
Gruppo E: Germania, Giappone, Spagna, vincente Costa Rica-Nuova Zelanda
Gruppo F: Belgio, Canada, Croazia, Marocco
Gruppo G: Brasile, Camerun, Serbia, Svizzera
Gruppo H: Corea del Sud, Ghana, Portogallo, Uruguay

Il pallone degli Europei 2021

Qatar 2022: tabellone giorno per giorno

Il big match della fase a gironi è quello di domenica 27 novembre: alle ore 20 si sfidano Germania e Spagna, rispettivamente quattro e una Coppa del Mondo vinte a testa. Un altro incontro di cartello è quello tra Brasile e Serbia del 24 novembre con parecchi fuoriclasse in campo: da una parte Vinicius, Neymar e Alisson, dall’altra Vlahovic, Milinkovic-Savic e Milenkovic.

Lunedì 21 novembre
11:00 – Senegal-Olanda (Gruppo A)
14:00 – Inghilterra-Iran (Gruppo B)
17:00 – Qatar-Ecuador (Gruppo A)
20:00 – Stati Uniti-Galles/Scozia/Ucraina (Gruppo B)

Martedì 22 novembre
11:00 – Argentina-Arabia Saudita (Gruppo C)
14:00 – Danimarca-Tunisia (Gruppo D)
17:00 – Messico-Polonia (Gruppo C)
20:00 – Francia-Perù/Australia/Emirati Arabi Uniti (Gruppo D)

Mercoledì 23 novembre
11:00 – Marocco-Croazia (Gruppo F)
14:00 – Germania-Giappone (Gruppo E)
17:00 – Spagna-Costa Rica/Nuova Zelanda (Gruppo E)
20:00 – Belgio-Canada (Gruppo F)

Giovedì 24 novembre
11:00 – Svizzera-Camerun (Gruppo G)
14:00 – Uruguay-Corea del Sud (Gruppo H)
17:00 – Portogallo-Ghana (Gruppo H)
20:00 – Brasile-Serbia (Gruppo G)

Venerdì 25 novembre
11:00 – Galles/Scozia/Ucraina-Iran (Gruppo B)
14:00 – Qatar-Senegal (Gruppo A)
17:00 – Olanda-Ecuador (Gruppo A)
20:00 – Inghilterra-Stati Uniti (Gruppo B)

Sabato 26 novembre
11:00 – Tunisia-Perù/Australia/Emirati Arabi Uniti (Gruppo D)
14:00 – Polonia-Arabia Saudita (Gruppo C)
17:00 – Argentina-Messico (Gruppo C)
20:00 – Francia-Danimarca (Gruppo D)

Domenica 27 novembre
11:00 – Giappone-Costa Rica/Nuova Zelanda (Gruppo E)
14:00 – Belgio-Marocco (Gruppo F)
17:00 – Croazia-Canada (Gruppo F)
20:00 – Spagna-Germania (Gruppo E)

Lunedì 28 novembre
11:00 – Camerun-Serbia (Gruppo G)
14:00 – Corea del Sud-Ghana (Gruppo H)
17:00 – Brasile-Svizzera (Gruppo G)
20:00 – Portogallo-Uruguay (Gruppo H)

Martedì 29 novembre
16:00 – Olanda-Qatar (Gruppo A)
16:00 – Ecuador-Senegal (Gruppo A
20:00 – Galles/Scozia/Ucraina-Inghilterra (Gruppo B)
20:00 – Iran-Stati Uniti (Gruppo B)

Mercoledì 30 novembre
16:00 – Tunisia-Francia (Gruppo D)
16:00 – Perù/Australia/Emirati Arabi Uniti-Danimarca (Gruppo D)
20:00 – Polonia-Argentina (Gruppo C)
20:00 – Arabia Saudita-Messico (Gruppo C)

Giovedì 1 dicembre
16:00 – Croazia-Belgio (Gruppo F)
16:00 – Canada-Marocco (Gruppo F)
20:00 – Giappone-Spagna (Gruppo E)
20:00 – Costa Rica/Nuova Zelanda-Germania (Gruppo E)

Venerdì 2 dicembre
16:00 – Corea del Sud-Portogallo (Gruppo H)
16:00 – Ghana-Uruguay (Gruppo H)
20:00 – Camerun-Brasile (Gruppo G)
20:00 – Serbia-Svizzera (Gruppo G)

La fase a eliminazione diretta si apre sabato 3 dicembre con i primi due ottavi di finale. Poi sarà una cavalcata fino a domenica 18 con la finalissima per l’assegnazione della 22° Coppa del Mondo.

Sabato 3 dicembre
16:00 – 1A-2B (Ottavo 1)
20:00 – 1C-2D (Ottavo 2)

Domenica 4 dicembre
16:00 – 1D-2C (Ottavo 3)
20:00 – 1B-2A (Ottavo 4)

Lunedì 5 dicembre
16:00 – 1E-2F (Ottavo 5)
20:00 – 1G-2H (Ottavo 6)

Martedì 6 dicembre
16:00 – 1F-2E (Ottavo 7)
20:00 – 1H-2G (Ottavo 8)

Venerdì 9 dicembre
16:00 – Ottavo 5-Ottavo 6 (Quarto 1)
20:00 – Ottavo 1-Ottavo 2 (Quarto 2)

Sabato 10 dicembre
16:00 – Ottavo 7-Ottavo 8 (Quarto 3)
20:00 – Ottavo 4-Ottavo 3 (Quarto 4)

Martedì 13 dicembre
20:00 – Quarto 2-Quarto 1 (Semifinale 1)

Mercoledì 14 dicembre
20:00 – Quarto 4-Quarto 3 (Semifinale 2)

Sabato 17 dicembre
16:00 – Finale terzo posto

Domenica 18 dicembre
16:00 – Finale

Qatar 2022: stadi e città

Da Al Khawr, nel nord est del Qatar, alla capitale Doha, sono 5 le città che ospitano i Mondiali 2022. Gli stadi sono 8, tra questi ben 7 sono stati costruiti ex novo per l’occasione. L’impianto più avveniristico è quello di Al-Thumama (dal nome del quartiere di Doha che lo ospita), progettato dall’Arab Engineering Bureau imitando il disegno di una tradizionale shashia, il copricapo maschile indossato in numerosi Paesi del mondo islamico.

Come il nuovo Santiago Bernabeu e l’Al-Janoub di Al Wakrah, anche l’Al-Thumama sarà uno stadio iper-tecnologico: dal comitato organizzatore fanno sapere in una nota che includerà campi da tennis e da basket, piste di atletica e per l’equitazione e persino una sede dell’Aspetar, la clinica di medicina sportiva accreditata dalla FIFA. La partita inaugurale si gioca invece all’Al-Bayt di Al Khawr, progettato da Albert Speer con la forma di una tenda beduina.

Al-Bayt – capienza: 60.000 (2021)
Al-Thumama – capienza: 40.000 (2021)
Khalifa – capienza: 40.000 (1976)
Ahmad Bin Ali – capienza: 40.000 – (2020)
Al Janoub – capienza: 40.000 – (2019)
Stadio dell’Education City – capienza: 40.000 (2020)
Ras Abu Aboud – capienza: 40.000 (2021)
Nazionale di Lusail (finale, 18 dicembre) – capienza: 80.000 (2021)

Mondiali Qatar 2022: dove vederli in tv

La Rai si è assicurata i diritti tv in esclusiva delle 64 partite del primo Mondiale di calcio “invernale”. Il servizio pubblico si è garantito anche i diritti multipiattaforma (televisione, digitale e radio) e offrirà una vasta programmazione di supporto tra highlights e programmi dedicati. Le 64 gare saranno spalmate su tutto il palinsesto delle tre reti generaliste Rai 1, Rai 2 e Rai 3 e su Rai Sport.

Al momento non è prevista alcuna forma di co-esclusiva: in Italia le dirette delle partite dei Mondiali di Qatar 2022 saranno soltanto sulla Rai (e in streaming su RaiPlay) e non anche su DAZN, Sky o Amazon.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 23-05-2022


Il Manifesto della cybersicurezza per l’innovazione, la tutela di siti e dei dati sensibili

Randstad Employer Brand: per i lavoratori Ferrero è l’azienda migliore