La campagna partita dai Paesi Bassi coinvolge altre sette squadre che si mobilitano contro le discriminazioni di ogni genere ai prossimi Mondiali di calcio.

I capitani di otto nazionali che prenderanno parte ai prossimi Mondiali di calcio indosseranno una fascia davvero particolare: quella con il cuore arcobaleno di OneLove. È un segnale forte che le squadre europee di Belgio, Galles, Germania, Francia, Inghilterra, Olanda e Svizzera lanciano contro le discriminazioni di genere e ogni forma di emarginazione a Qatar 2022. Nell’emirato, il Paese che ospita la ventiduesima edizione della Coppa del mondo, non c’è alcun riconoscimento giuridico per le coppie gay e gli atti omosessuali tra maschi adulti sono illegali.

OneLove, la fascia da capitano contro le discriminazioni

L’iniziativa OneLove è nata nei Paesi Bassi agli inizia della stagione 2020-2021. La campagna utilizza il potere del calcio per promuovere l’inclusione e inviare un messaggio positivo contro le discriminazioni di qualsiasi tipo, in particolare nei confronti dei lavoratori e della comunità LGBTQIA+.

Le otto squadre coinvolte e qualificate a Qatar 2022 hanno iniziato ad indossare le fasce OneLove durante le partite della Nations League di settembre insieme alle Nazionali di Svezia e Norvegia. Il passo successivo è stata la presentazione di una richiesta ufficiale alla FIFA per ottenere l’autorizzazione ad usare le armband ai Mondiali.

La fascia da capitano OneLove è bianca ed è caratterizzata da un cuore composto da sei strisce di colori diversi: rosso, nero, verde, rosa, giallo e azzurro. Al centro del cuore c’è il numero 1 e ai lati la scritta OneLove. I primi ad indossarla durante la Nations League insieme a Virgil van Dijk sono stati Harry Kane e Gareth Bale, i capitani dell’Inghilterra e del Galles.

La bandiera della comunità LGBTQIA+
I colori della comunità LGBTQIA+ sulla fascia OneLove

È meraviglioso vedere nazioni diverse unirsi per sostenere la campagna OneLove e schierarsi compatte contro ogni forma di discriminazione – ha detto in proposito Gareth Bale. Sappiamo che il mondo ci guarderà e questa iniziativa sottolinea che tutti nel calcio hanno almeno una cosa in comune: l’amore per il gioco. Lavorando insieme possiamo inviare un messaggio corale: ci opponiamo a qualsiasi forma di esclusione e discriminazione”.

Sono onorato di unirmi ai miei colleghi capitani delle Nazionali per sostenere l’importante campagna OneLove – ha aggiunto Harry Kane. Come capitani possiamo competere l’uno contro l’altro sul campo, ma siamo uniti contro ogni forma di discriminazione. Ciò è ancora più importante in un momento in cui le divisioni sono comuni nelle nostre società. Indossare insieme la fascia al braccio a nome delle nostre squadre invierà un messaggio chiaro quando tutto il mondo ci guarderà”.

La fascia da capitano OneLove arriva a Qatar 2022

Questo è un messaggio importante che si adatta al gioco del calcio: in campo tutti sono uguali e così dovrebbe essere in ogni luogo della società – ha dichiarato Virgil van Dijk, il capitano dell’Olanda –. Con la fascia OneLove esprimiamo questo messaggio. A nome della mia squadra indosso questa fascia da un po’ di tempo. È bello vedere che altri Paesi si stanno unendo a questa iniziativa”.

In Olanda il logo OneLove è stato anche impresso sulle maglie di Ajax e PSV Eindhoven durante la finale di KNVB Beker, la Coppa dei Paesi Bassi. Dietro la campagna c’è l’organizzazione Ons Voetbal is van Iedereen (Il nostro calcio appartiene a tutti), una joint strategy che coinvolge KNVB (la Federazione olandese), il governo, le leghe Eredivisie e Keuken Kampioen Divisie e le associazioni calciatori e calciatrici per combattere il razzismo e le discriminazioni.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 26-10-2022


De Cecco: 3600€ in più ai dipendenti, bonus benzina, asilo nido e non solo

Ipercolesterolemia, terapia due volte l’anno: l’Aifa dà il via libera