La Prima della Scala a Milano sarà il 7 dicembre: la decisione di portare in scena il Boris Godunov ha suscitato non poche polemiche.

Il 7 dicembre il Teatro alla Scala di Milano inaugura la Stagione Lirica 2022/2023 con l’opera Boris Godunov. L’opera, del regista Kasper Holten, sarà diretta dal Maestro Riccardo Chailly. Alla rappresentazione sono previsti il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e la Presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen.

Il lavoro di Modest Musorgsky si basa sulla storia dello zar russo che governò il paese dal 1598 al 1605, anno della sua morte. La scelta di mettere in scena questa opera, però, ha suscitato delle polemiche.

Prima della Scala a Milano: le critiche

L’apertura della nuova stagione al Teatro alla Scala di Milano ha suscitato qualche polemica, in quanto molti ritengono che l’opera scelta per aprire la stagione, Boris Godunov di Musorgskij, sia di cattivo gusto vista l’attuale situazione politica in Ucraina. Il consolato ucraino ha persino chiesto al sovrintendente del teatro, Dominique Meyer, di rivedere la programmazione e considerare altre opzioni.

Teatro alla Scala Milano
Teatro alla Scala Milano

Meyer, tuttavia, ha difeso la decisione, affermando che non c’è nulla di offensivo nell’opera e che i preparativi per lo spettacolo sono iniziati tre anni fa: “È impossibile cancellare un progetto così e in più perché dovremmo? Noi non facciamo la propaganda di Putin, facciamo la differenza tra la situazione politica attuale della Russia e un grande capolavoro della storia dell’arte”. 

L’opera Boris Godunov

Il Teatro alla Scala porterà in scena l’opera Boris Godunov, con Ildar Abdrazakov nei panni del protagonista, Ain Anger come Pimen, Stanislav Trofimov come Varlaam, Dmitry Golovnin come Grigorij e Norbert Ernst come Šujskij, mentre Lilly Jørstad come Fëdor. Il Coro del Teatro alla Scala sarà diretto dal Maestro Alberto Malazzi.

In un’intervista con il regista Kasper Holten, rivela che è il momento giusto per riportare Boris sul palco. Spiega che Musorgskij è stato un artista che ha messo in discussione il potere e ne ha smascherato la crudeltà, motivo per cui è giusto farlo adesso.

La Prima della Scala, come ogni anno, sarà trasmessa in diretta su Rai1. Sarà inoltre possibile seguire la serata su Radio3 e Raiplay.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 24-11-2022


Ecosistema Urbano 2022, le dieci città più sostenibili d’Italia: Bolzano batte tutte

La Nazionale dei gioielli: l’11 dei giocatori più costosi a Qatar 2022