Torna in piena presenza la manifestazione internazionale del design: ecco tutte le novità del Salone del Mobile 2022.

Progettare la sostenibilità, celebrare la bellezza. È il claim del Salone del Mobile 2022, pronto finalmente al ritorno con un’edizione tutta in presenza. Dal 7 al 12 giugno la kermesse internazionale del design va in scena alla Fiera Milano occupando l’intero polo fieristico di Rho. L’occasione è di quelle importanti: il Salone festeggia i 60 anni. Un compleanno speciale celebrato con numeri impressionanti: 200mila metri quadrati di superficie netta espositiva, quasi 2.100 espositori (esclusi quelli russi e cinesi) di cui il 25% di aziende estere e 600 designer under 35 del SaloneSatellite.

Salone del Mobile 2022, espositori sono quasi 2100

I temi del Salone del Mobile 2022 sono la sostenibilità e la transizione ecologica del sistema arredo. L’evento sarà “palcoscenico dei progressi fatti in quest’ambito da creativi, designer e aziende”, fa sapere Maria Porro. “La voglia di Salone è sempre più forte – spiega la presidente –, per questo stiamo lavorando a un evento che offrirà a tutti la possibilità di vivere un’esperienza unica, concreta ed emozionante”.

Dopo l’evento speciale del 2021 curato da Stefano Boeri, all’economia circolare e al riuso è dedicato Design with Future, il progetto affidato all’architetto Mario Cucinella nel padiglione 15 di S.Project (quello dedicato ai prodotti di design e alle soluzioni decorative e tecniche del progetto d’interni) per raccontare il futuro dell’abitare. “Aziende e creativi – anticipa Porro – potranno toccare con mano materiali alternativi già industrializzati, lasciarsi ispirare dalla visione di aree urbane quali possibili ‘miniere’ di materie prime, riflettere sulla funzione della casa come cellula di un organismo più complesso: la città”.

Uno spazio espositivo di design
Il Salone del Mobile 2022 “driver di cambiamento”

Progettisti degli stand ed espositori seguiranno una serie di linee guida basate su criteri di sostenibilità. Si raccomanda l’uso di materiali riutilizzabili come il legno, di recupero o a basso impatto ambientale, di adottare prodotti e attrezzature sicuri, di evitare gli sprechi di materiali, energia elettrica e acqua, di puntare sull’adattabilità e la disassemblabilità delle componenti per il riutilizzo futuro.

Il Salone Internazionale del Mobile, il Salone Internazionale del Complemento d’Arredo e Workplace3.0 offriranno numerosi percorsi estetici innovativi, mentre le biennali di EuroCucina, FTK (Technology For the Kitchen) e Salone Internazionale del Bagno ragioneranno in chiave verde su cucina e arredobagno. Ad arricchire il programma, infine, torna il panel di conversazioni e dibattiti con voci illustri del design, a cura di Chiara Alessi, Maria Cristina Didero e Beatrice Leanza.

Salone del Mobile 2022: Milano celebra il “saper fare”

Ciliegina sulla torta è La Scatola Magica di Rampello & Partners: un’installazione scenografica e multisensoriale che combina scenografia, cinema e teatro. Dal 7 giugno nella Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale saranno proiettati undici cortometraggi d’autore firmati da Francesca Archibugi, Bruno Bozzetto, Gianni Canova, Donato Carrisi, Daniele Ciprì, Pappi Corsicato, Claudio Giovannesi, Wilma Labate, Luca Lucini, Stefano Mordini e Davide Rampello.

Si conferma infine la collaborazione con la Fondazione Teatro alla Scala per il concerto dell’Orchestra Filarmonica diretto dal maestro Lorenzo Viotti, seguito da un balletto che vedrà come protagonista Roberto Bolle. I sei manifesti del Salone del Mobile 2022 (uno per ciascun decennio di storia della manifestazione) sono firmati dall’illustratore Emiliano Ponzi: quello dedicato agli anni Ottanta è stato svelato proprio durante la conferenza stampa di lancio. Il programma è in continuo aggiornamento sul sito ufficiale del Salone.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 26-03-2022


Amazon, boom di assunzioni a tempo indeterminato in Italia: nel 2021 oltre 4mila

Anno internazionale del vetro 2022: tra riciclo e innovazione tecnologica