Adama Sanneh, Co-Founder e CEO di Moleskine Foundation, è il primo afro-italiano a capo di una organizzazione non profit così grande.

Adama Sanneh, Co-Founder e CEO di Moleskine Foundation, è il primo afro-italiano a capo di una organizzazione no profit da un milione di euro di capitale. Nato da mamma lombarda e da papà gambiano/senegalese, è il nipote del noto giornalista Idris. Scopriamo la sua biografia e come, a neanche 40 anni, è riuscito ad ottenere un incarico tanto prestigioso.

Chi è Adama Sanneh: la biografia

Classe 1983, Adama Sanneh è nato a Gardone Val Trompia, in provincia di Brescia, da mamma lombarda cattolica e da papà gambiano/senegalese musulmano. Dopo la laurea in Mediazione linguistica e culturale all’Università Statale di Milano, ha lavorato per diversi anni in Africa orientale per progetti di sviluppo rurale ed emergenza umanitaria.

In seguito, ha conseguito un Master in Public Management (MPM) alla Bocconi School of Management e un Master in Business Administration (MBA) presso l’Università di Ginevra. Nel ruolo di consulente manageriale e strategico ha collaborato con diverse organizzazioni pubbliche e non-profit, tra cui le Nazioni Unite, e si è occupato di progetti legati alla formazione, all’innovazione e all’imprenditoria sociale.

La sua carriera nella cooperazione internazionale e all’Onu gli ha concesso, nel 2014, di entrare nella fondazione Lettera27, in qualità di direttore dei programmi. Questa era stata creata da imprenditori e intellettuali della città meneghina, gli stessi che, dopo la cessione dell’azienda al gruppo belga D’ieteren, hanno ideato la Moleskine Fonundation e scelto Adama come CEO.

Ripenso a me ragazzo, con quella voglia di fare imbrigliata dalla paura di fallire, e sorrido. Fino a 19 anni mi sono occupato solo di sopravvivere. Questa è una società in cui il corpo nero viene trattato come qualcosa di estraneo. Dovevo preoccuparmi di restare a galla, ho iniziato un percorso introspettivo importante e doloroso ma di grande crescita“, ha ammesso Sanneh al Corriere della Sera.

Adama è l’unico afro-italiano a capo di un’organizzazione non profit da un milione di euro di capitale. La Moleskine Fonundation ha sedi in tutto il mondo e partnership in 16 Paesi tra Europa, Americhe e Africa.

3 curiosità su Adama Sanneh

– Lo zio di Adama Sanneh è il giornalista televisivo Idris, il cui nome di battesimo è Edrissa Sanneh.

– Adama Sanneh conduce una vita salutare e pratica Brazilian Jiu Jitzu.

– Il disco Black President di Fela Kuti è uno dei suoi preferiti, come spiegato a BASE: “Questo vinile era di mio padre e io ora lo sto ricoprendo di nuovi significati: lo ascolto con le orecchie, gli occhi, le mani. Il suo richiamo sinestetico mi riporta ad un inizio non convenzionale quando, negli anni 80, una ragazza borghese – mia madre – si innamora di un giovane filosofo senegalese. Fin dalla mia infanzia a Brescia, ho sperimentato che le contraddizioni sono tali solo quando lo decidi tu“.

ultimo aggiornamento: 16-06-2021


Chi è Benedetto Vigna, il manager erede di Camilleri nel team della Ferrari

Chi è Freddie Figgers, da bambino abbandonato nella spazzatura a CEO da 62 milioni di dollari