Lina Khan è stata scelta da Joe Biden come presidente della FTC. A soli 32 anni è la persona più giovane a ricoprire questo ruolo.

Scelta da Joe Biden come presidente della Federal Trade Commission, Lina Khan è la persona più giovane a ricoprire questo ruolo tanto prestigioso. Molto conosciuta nel suo ambiente per le posizioni dure contro i giganti della tecnologia, la 32enne si occuperà di tutelare i consumatori e indagare sulle pratiche anticoncorrenziali. Scopriamo la sua biografia.

Chi è Lina Khan: la biografia

Classe 1989, Lina Khan nasce il 3 marzo a Londra da genitori pakistani. All’età di 11 anni si trasferisce con la famiglia negli Stati Uniti, dove nel 2010 si laurea al Williams College, con una tesi su Hannah Arendt. Durante il percorso universitario si occupa anche del giornale studentesco dell’ateneo con il ruolo di redattrice. Dopo la laurea, entra a lavorare presso la New America Foundation, dove compie ricerche sull’anti-monopolio per l’Open Markets Program. Nel 2017 consegue un Juris Doctor presso la Yale Law School, dove lavora anche come redattrice dello Yale Journal on Regulation.

È proprio grazie ad un suo articolo che, già nel 2017, il suo nome inizia a circolare nell’ambiente. Lina scrive un pezzo intitolato Amazon’s Antitrust Paradox, che il New York Times descrive come “una refrazione di decenni di legge sul monopolio“. L’articolo, che evidenzia l’evoluzione del quadro legislativo antitrust degli Stati Uniti, ha avuto un impatto significativo negli ambienti legali e commerciali americani.

Al termine degli studi, la Khan lavora presso l’Open Markets Institute, un think tank collegato al think tank New America, come direttrice della politica legale. Nel 2018 diventa membro legale della Federal Trade Commission (FTC), l’agenzia governativa che tutela i consumatori e indaga sulle pratiche anticoncorrenziali. Inoltre, è professoressa di Legge alla Columbia Law School.

La nomina a presidente del Federal Trade Commission

Nel 2021, il presidente Joe Biden sceglie Lina Khan come presidente della FTC, facendola diventare la persona più giovane a ricoprire la mansione. “È un grande onore essere stata scelta dal presidente Biden per guidare la Federal Trade Commission. Non vedo l’ora di lavorare con i miei colleghi per proteggere il pubblico dagli abusi aziendali“, ha dichiarato Lina.

La sua nomina arriva in un periodo particolare, in cui l’industria tecnologica è messa sotto pressione, anche a livello internazionale, dai regolatori e procuratori generali Usa. Il segnale, quindi, sembra essere quello di una ‘battaglia’ sempre più dura nei confronti dei giganti tecnologici, ovvero Facebook, Google, Amazon e Apple.

3 curiosità su Lina Khan

-Lina Khan è sposata con Shah Ali, di professione cardiologo.

-Tra il 2019 e il 2020, come consulente di una commissione antitrust della Camera dei Deputati, la Khan ha partecipato ad una importante indagine sul potere di mercato dei giganti della tecnologia.

-La sua nomina a presidente del FTC è stata accolta con gioia dalla senatrice Elizabeth Warren che aveva impostato la sua campagna elettorale sul motto Break Up Big Tech (spezziamo le Big Tech). La donna ha commentato: “Con Khan al timone abbiamo un’opportunità enorme di fare grandi cambiamenti strutturali, rilanciando l’applicazione dell’antitrust e combattendo i monopoli che minacciano la nostra economia, la nostra società e la nostra democrazia“.

ultimo aggiornamento: 08-08-2021


Chi è Khaby Lame, l’italiano più seguito su Instagram

Chi è Roberto Speranza: dai primi passi a Potenza al ruolo di Ministro della Salute