Roberto Speranza, Ministro della Salute dal 2019, finisce spesso al centro dell’attenzione. Scopriamo alcune curiosità sulla sua vita.

Ministro della Salute dal 2019, Roberto Speranza è diventato un nome popolare, che perfino i bambini conoscono. Il merito, o il demerito, è dell’emergenza sanitaria Covid-19 che da tempo si è impossessata del mondo intero. Mentre da un punto di vista lavorativo lo conosciamo in modo discreto, quali sono le curiosità sulla sua vita?

Chi è Roberto Speranza: la biografia

Classe 1979, Roberto Speranza è nato a Potenza il 4 gennaio. Dal 2019 ricopre l’incarico di Ministro della Salute (l’ultimo incarico è legato al Governo di Mario Draghi) e compare spesso in televisione per parlare dell’emergenza sanitaria causata dal Covid-19. In merito alla sua carriera, iniziata quando viveva ancora nella città natale, si hanno molte informazioni. Per quel che riguarda la vita privata, invece, ci sono poche curiosità. Roberto, infatti, è molto attento a mantenere riservata la sfera intima. Così come tanti altri che lo hanno preceduto (vedi Rosy Bindi o Maria Pia Garavaglia), ricopre il ruolo di Ministro della Salute ma non ha conseguito la laurea in medicina. Speranza, infatti, è laureato in Scienze Politiche presso l’Università Luiss Guido Carli, dove ha portato a termine anche un Dottorato in Storia dell’Europa Mediterranea.

La vita privata di Roberto Speranza: moglie e figli

È a Roma, poi, che ha scelto di continuare a vivere e costruire la sua famiglia. Speranza è sposato con Rosangela Cossidente, che ha conosciuto tra i banchi di scuola quando lui aveva 16 anni e lei 14. Nonostante l’unione di lunga data e la nascita di due figli, Michele Simon ed Emma Iris, la coppia ha deciso di giurarsi amore eterno solo nel 2016. Roberto e la sua dolce metà si sono sposati in una location particolare, cara ad entrambi, ovvero Gerusalemme.

Stando a quanto raccontato dal Ministro della Salute in una delle rare interviste ‘private’, sua moglie ha scoperto di essere incinta per la prima volta mentre si trovava in viaggio di lavoro in Sud America. È per questo che il primogenito ha un nome leggermente esotico.

Rosangela Cossidente: chi è la moglie di Roberto Speranza

Dopo la laurea in Scienze Internazionali e Diplomatiche, conseguita presso l’Università di Bologna con una votazione di 109/110, Rosangela Cossidente ha iniziato a muovere i primi passi nel mondo del lavoro come Project Designer e Project Officer dell’Università La Sapienza di Roma. Dal 2008 al 2010 è stata Project Officer presso il Ministero degli Affari Esteri, poi ha lavorato presso l’Oics come Development Cooperation Consultant.

Dal 2014 è Project Designer e Senior Researcher presso il Centro Studi di Politica Internazionale (CeSPI), dove si occupa del Coordinamento Osservatorio Minori Stranieri non Accompagnati. Inoltre, sempre in ambito di cooperazione internazionale, gestisce la progettazione, lo sviluppo e la gestione dei corsi di formazione. La Cossidente, infine, parla correttamente tre lingue: inglese, francese e spagnolo.

3 curiosità su Roberto Speranza

-Roberto Speranza è un grande tifoso della Roma e adora andare allo stadio con il figlio Michele Simon.

-Il Ministro della Salute adora il buon vino, soprattutto quello di provenienza italiana, e la cucina tradizionale nostrana. Nel tempo libero ama andare al cinema, ascoltare buona musica e trascorrere le serate in compagnia degli amici di una vita.

-Il suo libro preferito è Il ritratto di Dorian Grey di Oscar Wilde.

ultimo aggiornamento: 13-09-2021


Chi è Lina Khan, presidente della Federal Trade Commission a 32 anni