Figlia del grande inventore della radio, Maria Elettra Marconi ha avuto un’infanzia particolarissima: scopriamo la sua biografia.

Maria Elettra Marconi, figlia dell’inventore e premio Nobel per la fisica Guglielmo Marconi, ha avuto una vita ricca. Dall’infanzia passata sulla nave che portava il suo nome al matrimonio con il Principe Carlo Giovannelli: scopriamo la sua biografia, segnata da incontri con i grandi protagonisti della storia del XX secolo.

Chi è Maria Elettra Marconi: la biografia

Classe 1930, Maria Elettra Marconi è nata da papà Guglielmo, inventore premio Nobel nel 1909, e da mamma Maria Cristina Bezzi-Scali a Civitavecchia. Sarebbe dovuta venire alla luce sulla nave Elettra, ma suo padre si rese conto che in mare stava per arrivare una burrasca e chiese ospitalità nella villa del principe Odescalchi, amico di famiglia.

Tengo molto al mio nome. Lo scelse papà: così aveva chiamato la sua nave-laboratorio su cui effettuò moltissimi dei suoi esperimenti, e non solo di radiofonia, tra le due guerre mondiali. Negli anni Venti e Trenta l’Elettra solcò le acque di tutti i mari del mondo. E fu a lungo la nostra casa, ci passavamo mesi interi“, ha dichiarato Elettra a Il Giornale nel 2018.

Battezzata dal cardinale Eugenio Pacelli, con madrina la Regina d’Italia Elena, la Marconi è cresciuta a bordo della nave che portava il suo stesso nome. Italiana di nascita, con origini in parte inglesi, ha viaggiato in tutto il mondo, conoscendo i grandi personaggi del XX secolo. Da Benito Mussolini, in un primo momento grande amico di papà Guglielmo, a Gabriele D’Annunzio, passando per Winston Churchill: l’infanzia di Elettra è stata a dir poco particolare.

Maria Elettra Marconi: dall’infanzia al matrimonio con il Principe Giovannelli

Maria Elettra Marconi ha avuto “un’infanzia meravigliosa“. Ha raccontato: “Eravamo sempre in viaggio, Londra, Cornovaglia, Irlanda… L’Elettra aveva 25 persone di equipaggio: era il nostro mondo e il laboratorio di papà. Me lo ricordo chiuso nella cabina, dove studiava e faceva gli esperimenti con la radio. Ogni tanto mi chiamava per farmi sentire le voci dal mondo. Per me tutto ciò che mi mostrava era come una magia. Qualcosa che non posso dimenticare“.

Quando papà Guglielmo è morto, Elettra aveva soltanto 7 anni. Eppure, sono tanti i ricordi che la legano all’inventore che, a soli 21 anni, aveva creato la radio e a 35 anni aveva vinto il premio Nobel per la Fisica. Elettra ha dichiarato: “Mi sorrideva sempre. Sul ponte della nave mi spiegava la navigazione. Rispondeva alle mie domande come fossi un adulto. Mi raccontava – a me, bambina – del modo in cui era passato dalla onde lunghe alle onde corte…“. Dopo la scomparsa del padre, Elettra si è impegnata a portare avanti la sua memoria, anche dopo il matrimonio con il Principe Carlo Giovannelli.

La vita privata di Maria Elettra Marconi

Il 14 giugno del 1966, nella Chiesa del Gesù di Roma, Maria Elettra Marconi ha sposato il Principe Giovannelli, diventando Principessa. La coppia ha avuto in figlio, Guglielmo. Il marito, erede di un nobile casato imparentato con il patriarca di Venezia e due pontefici, è morto nel 2016. Di forte fede cattolica, la figlia di Guglielmo vive nella stessa casa dell’infanzia, in via Condotti, nella Capitale.

Mi sento romana, anche se non devo farmi sentire dai bolognesi, visto che papà nacque lì, e Bologna rivendica il nome Marconi. Roma continuo ad amarla, anche nel suo disordine e nei suoi guai. È brutta e sporca? Ma cosa importa, è Roma. La sporcizia passa, la Storia resta. Come i suoi colori e il suo cielo. Ho visto tutte le città del mondo e non ce n’è una bella come Roma“, ha dichiarato Elettra a Il Giornale.

Anche se ama la tecnologia e usa sia il computer che lo smartphone, la Marconi ha una vera e propria dipendenza dalla radio: non se ne separa mai ed è il primo oggetto che tocca al mattino. “La mia radio piccolina, che mi porto ovunque. La sento in bagno al mattino quando mi vesto, quando sono a casa, e me la porto anche in barca. È una grandissima compagnia. E in qualche modo è come se sentissi sempre mio padre. Così non mi lascia mai“, ha confidato la figlia dell’inventore.

3 curiosità su Maria Elettra Marconi

-La nonna di Maria Elettra Marconi era Annie Jameson, nipote del fondatore della storica distilleria famosa in tutto il mondo Jameson&Sons.

-Da quando aveva 18 anni, le vacanze estive le trascorre a Forte dei Marmi.

-La Marconi adora nuotare, ballare e viaggiare. “Australia, Brasile, America. Un po’ per piacere, un po’ obbligata dal nome che porto. Mi invitano ovunque per celebrare mio padre. Il viaggio più bello? Sul transatlantico Guglielmo Marconi costruito dalla Lloyd Triestino di navigazione: io e mamma fummo ospiti d’onore del viaggio inaugurale, un giro del mondo Genova-Sydney nell’autunno-inverno del 1963. Polinesia, Nuova Zelanda, ogni sera una festa. Non volevamo più tornare“, ha rivelato a Il Giornale.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 29-10-2022


Chi è Rishi Sunak, primo ministro della Gran Bretagna (più ricco di Re Carlo III)

Chi è Lorenzo Fontana, presidente della Camera dei deputati considerato “ultraconservatore”