Matteo Berrettini è una delle giovani promesse del tennis italiano, campione dell’ATP World Tour 250 Series. Scopriamo la sua biografia.

Giovane promessa del tennis italiano, Matteo Berrettini ha vinto l’ATP World Tour 250 Series: Serbia Open. Amante dello sport, è anche un grande appassionato di cinema e di poesia, nonché divoratore di libri. Scopriamo insieme la sua biografia, tra grandi successi e l’amore per la famiglia e la fidanzata.

Chi è Matteo Berrettini: la biografia

Classe 1996, Matteo Berrettini nasce il 12 aprile a Roma. A soli 4 anni inizia a giocare a tennis, seguendo le orme del fratello Jacopo. Le sue doti vengono subito a galla e dal 2003 al 2010 viene seguito dal maestro Raoul Pietrangeli. In seguito, incaricato della sua formazione sportiva è Vincenzo Santopadre, al suo fianco ancora oggi.

Nel 2013 avviene il suo debutto come professionista, nel corso del Futures Italy F21, dove perde al primo turno. La prima vittoria va in scena nel 2015, al torneo Futures Turkey F11, e gli apre le porte della classifica Associazione Tennisti Professionisti (ATP).

Nel 2017, Berrettini esordisce ufficialmente nel circuito ATP e nel 2018 vince il suo primo titolo nel torneo ATP 250 di Gstaad, arrivando anche agli ottavi di finale di Wimbledon. Nel 2019 disputa le ATP Finals e nella stagione viene nominato Most Improved Player (MIP) del circuito. Nel 2020 è la volta degli US Open e degli Internazionali d’Italia, dove arriva fino ai quarti di finale.

Nel 2021 conquista l’ATP World Tour 250 Series: Serbia Open e gareggia al Roland Garros 2021, gli Open di Francia. Si distingue in modo particolare a Wimbledon diventando il 5° italiano nella storia ad arrivare ai quarti del prestigioso Slam.

Matteo Berrettini
Matteo Berrettini

Matteo non è soltanto una delle giovani promesse del tennis italiano, ma ha anche tante altre passioni, sport in primis. Oltre che con la sua fidata racchetta, se la cava bene anche con il nuoto, il judo e il basket. È un tifoso sfegatato della Fiorentina e dell’NBA.

Come se non bastasse, ama anche il cinema, la lettura e la auto sportive. Nel mondo della settima arte, i suoi registi preferiti sono Quentin Tarantino, Stanley Kubrik e Sergio Leone; nell’universo letterario, invece, adora Charles Bukowski.

La vita privata di Matteo Berrettini

Matteo Berrettini, dopo una lunga storia d’amore con la collega Lavinia Lancellotti, si è fidanzato con Ajla Tomljanovic, anche lei tennista professionista di origini croate. La loro storia d’amore è iniziata nel 2019 ed ancora oggi appaiono spesso insieme sui rispettivi profili social.

Non è stato facile conquistarla. In quel periodo ho dovuto lottare più fuori dal campo che dentro“, ha dichiarato Matteo nel corso della quarta puntata di Tennis United, il video magazine prodotto in cooperazione da ATP e WTA.

Chi è la fidanzata di Matteo Berrettini, Ajla Tomljanovic?

Ajla Tomljanovic, classe 1993, è nata il 7 maggio a Zagabria, in Croazia. Suo padre Ratko, vincitore dell’europeo di pallamano nel 1992 e nel 1993, le trasmette la passione per lo sport. Infatti, anche lei come il fidanzato, si avvicina al tennis quando è ancora una bambina.

L’apice del successo lo raggiunge nel 2019, quando viene eletta 40esima tennista più brava del mondo.

Matteo Berrettini e la fidanzata Ajla Tomljanovic hanno annunciato l’inizio della loro storia d’amore nel corso della quarta puntata di Tennis United, il video magazine prodotto in cooperazione da ATP e WTA.

3 curiosità sul tennista italiano

– Il patrimonio di Matteo Berrettini, stando a quanto scrive Sport Magazine, è stimato attorno ai 3/4 milioni di euro.

– Fino al 2015, la promessa del tennis italiano non figurava nella Classifica ATP, ma la sua scalata è stata rapida: dal 150esimo posto è salito al 25esimo nel 2019 e al 9° posto nel 2021.

– Sua nonna Lucia, di origini brasiliane, è una fan sfegatata del tennista svizzero Roger Federer.


Chi è Lorenzo Sonego, il tennista italiano al Roland Garros 2021

Chi è Maurizio Arrivabene, ‘potenziale’ amministratore delegato della Juventus