Le aziende si affrettano a piantare la loro bandiera nel metaverso, ma bisogna tenere conto dei rischi e dei pericoli presenti in questo nuovo mondo.

Metaverso è uno dei vocaboli che infiamma, da un po’, il mondo della tecnologia. Dato il suo impatto che ha avuto sulle società di servizi finanziari, è consigliabile esaminare questa nuova realtà digitale e considerare sia le opportunità che i rischi collegati a questo nuovo mondo. Ma quali sono questi rischi? Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Rischi di questo nuovo mondo virtuale, il Metaverso

Il metaverso contiene sia rischi conosciuti che inediti, legati ai diritti di proprietà virtuale e a considerazioni giurisdizionali. Esistono anche rischi legati alla regolamentazione dei mercati finanziari come l’antiriciclaggio , il know-your-customer (KYC) e rischi di mercato per chiunque negozi NFT. Insomma: anche rischi familiari potrebbero richiedere nuovi approcci ai dati.

Naturalmente, il metaverso produce anche rischi informatici, in particolare per quanto riguarda la regolamentazione. Alcuni mettono in dubbio la necessità di una governance in un mondo decentralizzato, perché l’algoritmo e le persone lo controllano.

Metaverso
Metaverso

Gli utenti possono essere esposti a un potenziale furto di informazioni, ma anche della propria identità che un hacker malintenzionato potrebbe sfruttare per impersonare terze parti ed ottenere, così, informazioni riservate. Si può verificare anche il furto di criptovalute, nel caso in cui si avvii una compravendita di proprietà virtuali. Si parla anche del fenomeno human joystick, ossia quando un pirata informatico riesce a sposare l’utente in altri punti, mettendolo in pericolo.

Jason Ekberg, partner Oliver Wyman con sede a Shanghai, però, sottolinea che i dati nel metaverso risiedono in “più versioni, cloud e giurisdizioni con standard variabili“. Osserva – inoltre – che i casi d’uso sono ancora bassi e la scala è limitata, quindi “sarà interessante vedere che tipo di rischi informatici emergeranno” quando il metaverso si espanderà ulteriormente.

Il metaverso potrebbe anche essere una scelta naturale dal punto di vista dei pagamenti digitali. “Le aziende dovrebbero essere in grado di incorporare e abilitare i pagamenti nel metaverso per offrire un accesso migliore e un’esperienza superiore”, spiega Ekberg.

In effetti, potrebbero esserci molti modi in cui il metaverso può generare valore in un istituto finanziario, dall’apertura di conti alla vendita di NFT alla proprietà frazionata per il trading. Ekberg suggerisce che il mondo virtuale si svilupperà in qualche modo come il mondo fisico, con persone che raccolgono denaro, acquistano e vendono immobili e stabiliscono credito.

Nuove opportunità per i professionisti del rischio

La gestione del rischio giocherà probabilmente un ruolo sempre più importante nello sviluppo di questo mondo. “Penso che sia un momento molto eccitante per correre il rischio; l’interruzione è inevitabile“, afferma Ekberg.

Man mano che i nodi e le interazioni si espandono, la crescita del metaverso comporterà una maggiore complessità. In effetti, con persone e connessioni che potenzialmente crescono “in modo esponenziale”, osserva Ekberg, il metaverso potrebbe creare un “nuovo mondo coraggioso” per i professionisti del rischio.

Sottolinea anche che per capire davvero qualcosa, è necessario parteciparvi. I leader senior del rischio potrebbero avere difficoltà a tenere il passo con il metaverso, perché sta crescendo a un ritmo molto rapido. Pertanto, potrebbero trarre vantaggio dall’esperienza maturata con i giochi, gli NFT e criptovalute.

Cos’è il Metaverso?

Il metaverso combina mondi reali e virtuali. È popolato da rappresentazioni digitali in 3D di persone, chiamate avatar, che possono interagire in infinite situazioni, dalla socializzazione allo shopping, fino poi ad arrivare all’apprendimento di nuovi prodotti bancari. Esso fa leva su diverse tecnologie: realtà virtuale (VR), realtà aumentata (AR) e intelligenza artificiale (AI).

Le applicazioni più note – attuate all’interno di questa nuova realtà – sono orientate al gioco, come Roblox e Minecraft. Le transazioni sono facilitate dagli NFT, risorse digitali scarse ideali per rappresentare la proprietà nel metaverso.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 02-05-2022


Shrinkflation, cos’è la pratica scorretta con cui le aziende ingannano i consumatori

Come proteggere i propri dati bancari: le 12 regole della Polizia