Dal 16 maggio 2022 partono gli incentivi fino a 5mila euro per l’acquisto di auto e moto non inquinanti: come funziona?

Buone notizie per chi ha intenzione di acquistare una nuova auto oppure una moto: a partire dal 16 maggio 2022 partono gli incentivi fino a 5mila euro. Mario Draghi, con un decreto discusso lo scorso 6 aprile, ha preso questa decisione per due motivi ben precisi: consentire la ripresa del mercato di compravendita dei veicoli a quattro e a due ruote e arginare l’inquinamento. Il bonus, infatti, riguarda l’acquisto di motori tradizionali a basso impatto ed elettriche.

Acquisto auto e moto, partiti gli incentivi: i dettagli

Con pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del relativo decreto, il Governo ha annunciato l’inizio degli incentivi fino a 5mila euro per l’acquisto di auto e moto verdi. La piattaforma dove si possono prenotare le macchine e le due ruote sarà utilizzabile a partire dal 25 maggio, ma le agevolazioni hanno attuazione immediata. Questo significa che il decreto è subito operativo e per ottenerlo basta solo acquistare mezzi che abbiano una serie di requisiti.

Innanzitutto, gli incentivi sono validi soltanto per l’acquisto di mezzi verdi, ossia con motori tradizionali a basso impatto oppure elettrici. Nel primo caso, lo sconto parte da 2mila euro, mentre nel secondo caso arriva a 5mila euro. Nello specifico, per automobili elettriche con un prezzo fino a 35mila euro più Iva, è previsto un contributo di 3mila euro. Se è prevista anche la rottamazione di un mezzo inferiore ad Euro 5 si ottengono altri 2mila euro. Per quel che riguarda veicoli ibridi plug-in con un prezzo fino a 45mila euro più Iva, si può avere uno sconto di 2mila euro. Anche in questo caso, con la rottamazione si può avere un altro contributo di 2mila euro.

Infine, per le macchine con motori tradizionali a basse emissioni e alcuni tipi di mild hybrid e full hybrid con un prezzo fino a 35mila euro più Iva, si può chiedere un contributo di 2mila euro solo con rottamazione. Gli incentivi per l’acquisto di auto e moto verdi saranno validi fino al 2024.

Lo scopo degli incentivi fino a 5mila euro per l’acquisto di auto e moto verdi

Gli incentivi fino a 5mila euro per l’acquisto di auto e moto verdi hanno due scopi ben precisi: arginare l’inquinamento e favorire la ripresa di questo settore dell’economia italiana. L’esplosione della pandemia da Covid-19, infatti, ha inflitto un brutto colpo al mercato: -33% di acquisti nel 2021 e -44,4% nel 2020. Grazie all’eco-bonus si stimano 200mila immatricolazioni in più. “I tempi sono stati più lunghi del previsto, ma ci siamo arrivati. Speriamo che gli incentivi auto servano a fare ripartire il mercato in difficoltà“, ha dichiarato Gilberto Pichetto, viceministro allo Sviluppo Economico.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 28-05-2022


Le 10 città con più miliardari al mondo secondo la classifica 2022 di Forbes

Carta d’Identità Elettronica, l’app alternativa allo SPID: come funziona CieID?