Dai “famosi” John Elkann, Luigi Gubitosi e Paolo Gentilini alle 6 donne e gli unici 2 del Sud: ecco tutti i Cavalieri del Lavoro 2021.

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha nominato i 25 nuovi Cavalieri del Lavoro 2021 in occasione della Festa della Repubblica. Sono tutti esponenti del mondo dell’imprenditoria italiana operanti in settori strategici dall’automobilistica alla metalmeccanica, passando per l’agroalimentare e la chimica. Nell’elenco spiccano nomi noti come quelli di John Elkann, il nipote di Gianni Agnelli e presidente di Stellantis, Ferrari e Gedi; Luigi Gubitosi, l’amministratore delegato e direttore generale di Telecom Italia; Paolo Gentilini, presidente dell’azienda di famiglia che produce biscotti dal 1890.

Chi sono i Cavalieri del Lavoro 2021

Le donne tra i 25 Cavalieri del Lavoro 2021 sono sei. Angiola Beltrame è la vicepresidente del gruppo delle Acciaierie Afv Beltrame. Giuseppina Di Foggia è l’ad di Nokia Italia. Graziella Danila Gavezotti è la presidente di Edenred Italia Fin Srl.

Vicepresidente di Confindustria, Maria Cristina Piovesana è l’ad di ALF Group. Paola Togni è presidente e ad dell’azienda di famiglia Serra San Quirico, eccellenza di vino, spumanti, acque e birre artigianali. Grazia Valentini è la presidente dell’azienda chimica di sistemi filtranti Gvs.

Sergio Mattarella
Sergio Mattarella

I neo-Cavalieri che arrivano dal Sud sono soltanto due. Antonio Palmieri è il pioniere della mozzarella di bufala che nella sua azienda di Capaccio, Tenuta Vannulo, produce biologico e a chilometro zero.

Dal Salento invece (ma è originario di Brescia) giunge Giampiero Fedele, il leader della Lasim Spa che rifornisce con i suoi pezzi Fiat, Alfa Romeo, General Motors, CNH e Magneti Marelli. L’unico sardo della lista è Salvatore Pilloni, fondatore delle Cantine Su’entu ed esponente di Coldiretti.

I nuovi Cavalieri del Lavoro 2021: l’elenco completo

Dopo aver premiato gli Alfieri della Repubblica 2021, il Presidente Mattarella ha arricchito la lista con queste nomine: ora i Cavalieri del Lavoro sono 625. Dal 1901 ad oggi gli insigniti dell’onorificenza sono stati 2947. Ecco l’elenco completo, ufficializzato dal Quirinale.

  • Renato Ancorotti – Industria/Cosmetica – Lombardia
  • Angiola Beltrame – Industria siderurgica/laminati – Veneto
  • Marco Checchi – Industria metalmeccanica – Abruzzo
  • Giuseppina Di Foggia – Tecnologie informazione e comunicazione – Lazio
  • Philippe Donnet – Assicurazioni – Veneto
  • John Philip Elkann – Industria automobilistica – Piemonte
  • Battista Faraotti – Industria materie plastiche – Marche
  • Giampiero Fedele – Industria automobilistica – Puglia
  • Pietro Ferrari – Industria metalmeccanica – Emilia Romagna
  • Alessandro Garrone – Energia – Liguria
  • Graziella Danila Gavezotti – Servizi aziendali – Lombardia
  • Paolo Gentilini – Industria alimentare/prodotti da forno – Lazio
  • Luigi Gubitosi – Servizi/ telecomunicazioni – Lazio
  • Giovanni Manetti – Agricoltura/Vitivinicolo – Toscana
  • Antonio Palmieri – Agricoltura/Allevamento bufalini – Campania
  • Salvatore Pilloni – Commercio/articoli cura della persona – Sardegna
  • Maria Cristina Piovesana – Industria/Arredamento – Friuli Venezia Giulia
  • Francesco Pizzocaro – Industria/chimica farmaceutica – Lombardia
  • Rino Rappuoli – Ricerca/Sviluppo prodotti farmaceutici – Toscana
  • Emanuele Remondini – Logistica intermodale – Liguria
  • Nicola Risatti – Servizi turistici alberghi – Lombardia
  • Paola Togni – Industria alimentare bevande – Marche
  • Grazia Valentini – Industria chimica/sistemi filtranti – Emilia Romagna
  • Giuseppe Vicenzi – Industria alimentare/prodotti da forno – Veneto
  • Gianluigi Carlo Viscardi – Industria meccatronica – Lombardia

Che cos’è la Green Economy e perché è così importante per il futuro del pianeta

Quercetti trionfa ai Toys Awards per i suoi giocattoli a basso impatto ambientale