Sono tanti i personaggi facoltosi che, come il celebre fondatore di Amazon, scelgono di intraprendere futuristici viaggi nello spazio.

Recentemente l’americano Jeff Bezos, fondatore e presidente del colosso Amazon, ha dichiarato la propria intenzione di voler esplorare lo spazio. Il viaggio spaziale è fissato per fine luglio 2021, ovvero dopo che si sarà definitivamente dimesso dal ruolo di CEO della sua azienda. Tuttavia, Bezos non è certo il primo magnate a varcare i limiti del pianeta. Già altri prima di lui hanno scelto di investire le proprie ingenti risorse di denaro a sostegno dell’avanguardia del settore spaziale.

Chi sono i miliardari che hanno già esplorato lo spazio?

Bezos non è dunque il primo ad aver progettato di volare nello spazio: prima di lui, infatti, Charles Simonyi, uno dei pioneri di Microsoft, nello spazio ci è andato per ben due volte, ormai 14 anni fa. Il primo viaggio risale all’aprile 2007, mentre il secondo a due anni dopo, nel marzo 2009.

Simonyi, di origini ungheresi, è uno sviluppatore di software assunto da Microsoft all’inizio degli anni ’80. È stato il primo della fortunata categoria dei miliardari nello spazio, nonché l’unico ad aver addirittura ripetuto l’esperienza una seconda volta. Entrambi i viaggi si sono svolti nella Stazione Spaziale Internazionale e hanno avuto un costo complessivo di 60 milioni di dollari.

Astronauta nello spazio
Astronauta nello spazio

Sempre nel 2009, quando Simonyi aveva da poco intrapreso la seconda avventura spaziale, un altro uomo si accingeva a compiere questo tipo di viaggio. Stiamo parlando di Guy Lalibertè, uno dei fondatori del prestigioso Cirque Du Soleil.

Lalibertè, imprenditore canadese, inizia la sua carriera come saltimbanco e artista di strada. La sua gavetta dura sino al 1984, anno di fondazione della società circense ormai famosa in tutto il mondo. Nel 2009 parte alla volta dello spazio tramite un volo privato con Space Adventures. Il biglietto gli costò l’esorbitante cifra di 35 milioni di dollari.

Viaggi nello spazio: i miliardari che hanno pianficato di farlo

Di coloro che hanno invece soltanto pianificato il volo spaziale spicca fra tutti il nome di Jeff Bezos, che ha annunciato che partirà il 20 luglio di quest’anno insieme a suo fratello Mark. Il ricco imprenditore ha fondato egli stesso una società aerospaziale, Blue Origin.

Dopo averla creata nel 2000, ad oggi vi ha già investito 7 miliardi e mezzo di dollari. Bezos, a luglio, realizzerà il suo sogno di salire a bordo del nuovo lanciatore suborbitale dell’azienda, New Shepard. Il veicolo attraverserà la cosiddetta linea di Kàrmàn, confine fra Terra e spazio a circa 60 miglia dalla superficie terrestre.

A settembre 2021 toccherà invece a Jared Isaacman, miliardario imprenditore del settore payments, da anni appassionato di volo. Egli stesso guiderà la missione spaziale che lo vedrà protagonista. Il viaggio avrà come operatore SpaceX e si svolgerà nell’orbita geocentrica.

Richard Brenson invece, personaggio poliedrico e fondatore della multinazionale Virgin Group, parteciperà ad uno dei voli di prova della compagnia Virgin Galactic. Il volo è previsto per fine anno e i passeggeri viaggeranno a bordo dell’astronave Virgin Galactic Unity. La nota società mira alla creazione di un servizio commerciale da estendere su larga scala, ma per ora a potersi permettere questa straordinaria esperienza sono ancora pochissimi.


Confindustria ingaggia Renzo Rosso per rilanciare il Made in Italy

Alimenti senza glutine: dove acquistarli e consigli per la dieta