Dopo 15 anni ai massimi livelli con American Express, Melissa Ferretti Peretti è stata scelta nel 2022 da Google per guidare la divisione italiana.

Melissa Ferretti Peretti è dal 2022 l’amministratrice delegata di Google Italia. Il colosso di Mountain View ha scelto la top manager che con American Express si è distinta nel settore dei pagamenti digitali per guidare la sua divisione italiana.

Ferretti Peretti lavora a Milano, dove si trova il quartier generale italiano del gigante statunitense, e colma gli otto mesi di vuoto lasciato da Fabio Vaccarono, l’ex ad diventato Ceo di Multiversity dopo la cessione del 100% dell’Università Telematica Pegaso al fondo CVC Capital Partners. La carica vacante era stata gestita ad interim da Fuencisla Clemares. Ma chi è Melissa Ferretti Peretti e perché è stata scelta da Google Italia per guidare l’espansione della grande G?

Chi è Melissa Ferretti Peretti: famiglia da Oscar e biografia

Ferretti Peretti è nata a Roma il 1° gennaio 1971. È una figlia d’arte: i genitori sono due premi Oscar, lo scenografo Dante Ferretti e la set decorator Francesca Lo Schiavo, premiati con la prestigiosa statuetta per The Aviator e Hugo Cabret di Martin Scorsese e Sweeney Todd – Il diabolico barbiere di Fleet Street di Tim Burton. “Adoro il cinema, è una passione personale oltre che familiare – confessa Melissa in un’intervista a Repubblica , ma non avevo le qualità artistiche, e ho pensato che avrei potuto cimentarmi in ruoli manageriali”.

Da giovane studia all’Istituto dell’Assunzione ai Parioli, una scuola di educazione cristiana, e poi fa il classico, il liceo Mameli sempre ai Parioli. All’università però sceglie Economia e Commercio alla Sapienza, dove si laurea con 110 e lode. La sua carriera comincia presto: dal 1997 matura un’esperienza di cinque anni nella multinazionale Accenture come consulente. Poi decide di tornare a studiare e ottiene un master in Business Administration alla Bocconi.

Melissa Ferretti Peretti: American Express e Google

Ferretti Peretti si specializza in marketing e diventa product manager di Vodafone per un anno e mezzo. Da un’azienda globale le arriva una proposta in finanza: è American Express. Comincia come loyalty manager nel marketing e nel 2003 diventa country manager. Per Amex ricopre ruoli diversi con sempre maggiori responsabilità.

Nel 2009 è Vice President of Products and Communications, nel 2013 si occupa del segmento Small Business, nel 2014 è nominata Head of Proprietary Card Services Italy e nel 2015 country manager e amministratrice delegata per l’Italia, prima donna e tra i più giovani. Il passo successivo è quello di direttrice del dipartimento per il mercato consumer Germania e Austria.

Google su una tastiera
Da Amex a Google: il passaggio cruciale di Melissa Ferretti Peretti

La vita privata di Melissa Ferretti Peretti

Ferretti Peretti è sposata e ha un figlio, Pietro. Nei 15 anni trascorsi in American Express, cerca di valorizzare in ogni modo la parità di genere, oltre che difendere e promuovere diversità e multietnicità. Entra a far parte del D&I (Diversity and Inclusion) council dell’azienda e lancia il progetto Women in the Pipeline & at the Top, iniziativa focalizzata sulla leadership al femminile.

Non solo: il welfare aziendale è al centro dei suoi interessi. Attenzione ai dipendenti, valorizzazione della politica meritocratica e crescita continua dei talenti sono le sue parole d’ordine. Quella che promuove, in Amex e ora in Google, è una “cultura del cambiamento”.

I leader dovranno essere in grado di guidare le aziende in un contesto di grande incertezza, – racconta ad Affari italianiadottando un nuovo approccio che dovrà essere dinamico. Bisognerà saper pianificare ipotizzando scenari diversi e muoversi da uno scenario all’altro con grande agilità, accettando anche di sbagliare i piani, e cercare al contempo di avere una visione più a lungo termine”.

Detto questo non si hanno informazioni sul suo patrimonio.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 13-06-2022


Chi è Giovanni Ferrero, imprenditore e uomo più ricco d’Italia: nel suo curriculum anche 5 romanzi

Chi è Giuseppe Crippa, l’imprenditore diventato miliardario a 87 anni con le probe card